Quale wallet hardware scegliere

Quale wallet hardware scegliere e qual è il migliore?

Il 2020 e il 2021 saranno ricordati per il boom delle criptovalute dovuto sicuramente a diversi fattori compresa la necessità di trovare una forma di investimento alternativa rispetto alle tradizionali. Da tutto questo ne ha tratto un notevole giovamento Bitcoin con il suo balzo oltre i 50 mila dollari.

Wallet hardware come funziona

I titolari delle criptovalute, sia quelli più navigati che i neofiti, si sono subito chiesti quale fosse però il modo sicuro e migliore per conservarle lontano da occhi indiscreti. La soluzione più sicura al momento sono i wallet hardware, ovvero piccoli dispositivi che permettono di conservare le proprie valute lontano da internet e sempre a portata di mano. Immaginate una cassaforte grande come il palmo di una mano dove sono custodite le valute da un chip dedicato solo a questo lavoro. Quale scegliere per i vostri bitcoin è presto detto. Per prima cosa evitate tutto ciò che reca la scritta gratuito. Non c’è nulla di gratis in questo mondo fatto di monete digitali, men che meno la vostra sicurezza. Esistono sia wallet hardware che software. Cominciamo con analizzare quelli hardware mostrando i pro e i contro.

Scegliere un wallet hardware funzionante al 100%

Esistono 2 aziende tra le tante che nel corso degli anni hanno saputo conquistare la clientela anche più esigente e sono la Trezor e la Ledger. La prima propone il wallet hardware più venduto in rete ovvero il Trezor One, apparecchio di fascia bassa che però è sinonimo di affidabilità e usabilità con qualche limite. Si tratta del modello base che ospita sino a 10 monete. Importantissimo sapere quale monete sono supportate. A tal proposito vi rimando alla disponibilità, compatibilità e lista delle criptovalute del Trezor One.

La tua scelta inizia da qui
wallet hardware comprare

La Ledger invece propone il suo Ledger Nano S nella fascia bassa con un ottimo rapporto prezzo qualità. Purtroppo come tutti i wallet hardware di questo livelli i limiti hardware potrebbero non soddisfare le esigenze degli utenti più smaiziati ed esperti. Principalmente i problemi si registrano nella memoria piuttosto scarsa o nel limite di poche criptovalute supportate. Se siete agli inizi o semplicemente volete sperimentare alcune soluzioni base questo apparecchio fa per voi. Altrimenti ci sono i wallet hardware per Bitcoin, Ethereum, etc con molte più opzioni a partire dalla possibilità di collegarsi in Bluetooth, supportare oltre 200 monete, avere una resistenza fisica di tipo militare. Il modello migliore e consigliato in questo caso è il SecuX V20 Crypto. Un apparecchio con display da 2,8 pollici, in lega indistruttibile, con collegamento esterno in Bluetooth, supporto multi-piattaforma per desktop, laptop e dispositivi mobili: supporta i principali sistemi operativi tra cui Windows, Mac OS, Linux, iOS e Android e si collega in USB.

Conclusioni e consigli

Sicurezza
Accessibilità

Se siete alle prime armi e il vostro risparmio in criptomonete si limita a poche migliaia di euro va benissimo anche un wallet hardware come il Nano S. Se le vostre necessità dovessero cambiare nel tempo sicuramente potrete cambiare Wallet senza problemi con una piccola spesa in più.

User Rating: 3.63 ( 1 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *